LA COLLA SULLA SPUGNA È UN TRUCCO FANTASTICO

LA COLLA SULLA SPUGNA È UN TRUCCO FANTASTICO

La colla sulla spugna? Un trucco a dir poco straordinario, che permette ai bambini di usarla nelle quantità necessarie senza sprechi. Questo è solo uno dei tanti segreti che possono essere messi in pratica nella vita di tutti i giorni per consentire ai più piccoli di disegnare, di creare, di colorare, di ritagliare, di incollare, di pitturare e di dare libero sfogo, in qualsiasi modo lo desiderino, alla propria fantasia e al proprio talento artistico. Vale la pena, quindi, di tenere sempre a mente questi accorgimenti, che potrebbero tornare utili in qualsiasi occasione. Per esempio, quando i bimbi devono usare dei colori a tempera, può essere utile mettere questi colori all’interno di un dispenser (quelli al cui interno è contenuto il sapone liquido, per intenderci), in modo tale che i piccoli artisti imparino a dosare le giuste quantità e, soprattutto, cerchino di non sprecare troppo.

Uno dei problemi più frequenti con cui hanno a che fare le mamme dei “piccoli artisti“, poi, è quello del disordine, con barattoli, pennarelli, pastelli, matite e contenitori in metallo sparsi da una parte all’altra della camera, o addirittura nel resto della casa. Un rimedio pratico, in questo caso, è quello di ricorrere a delle piccole calamite, con le quali tenere uniti tutti i vari contenitori che, in questo modo, non potranno essere rovesciati né staccati.

Nel caso in cui si abbia a che fare con bottoncini, perline o altri oggetti di piccole dimensioni che rischiano di essere smarriti, può essere un’idea quella di conservarli negli incarti per i muffin, siano essi di carta o di silicone. In presenza di pennarelli che non funzionano più, invece, è bene mettere da parte l’idea di buttarli nella spazzatura: viceversa, è possibile riciclarli, per esempio aprendoli e immergendo la loro punta in un piccolo barattolo contenente dell’acqua. Così facendo, si darà vita a dei colori ad acqua molto speciali. Particolare attenzione deve essere riservata alle forbici: ogni volta che devono essere impiegate per tagliare del nastro adesivo, o comunque dei materiali con delle superfici appiccicose, è raccomandabile bagnarle prima con un po’ di acqua. Poi, una volta finito di tagliare, è opportuno non dimenticarsi di asciugarle, per evitare che il ferro venga aggredito dalla ruggine.

Un problema che non di rado hanno i bambini piccoli è quello di capire il senso giusto e il modo in cui “inforcare” le forbici: ebbene, un piccolo trucco può essere quello di disegnare sull’unghia del pollice della mano che tiene le forbici una piccola faccina con un pennarello (due puntini e una parentesi, come un normale smile). Così, basterà osservare se la faccina è nel verso giusto o in quello contrario per sapere se si stanno tenendo le forbici correttamente. E, sempre a proposito di forbici, per affilarle non c’è bisogno di arrotini o di strumenti particolarmente pesanti, costosi o pericolosi: tutto quello che bisogna fare per renderle precise e pulite come un tempo è usarle per tagliare un po’ di carta stagnola. In questo modo, infatti, si affileranno da sole, nel giro di pochi secondi e, soprattutto, senza correre il rischio di farsi male.

infine, l’ultimo segreto che vale la pena di ricordare è quello della colla sulla spugna. Anche in questo caso, si tratta di un semplice ma efficace trucco finalizzato a contrastare gli sprechi: può capitare, infatti, che i bambini tendano a usare una quantità eccessiva di colla vinilica, rovesciandola direttamente dal contenitore. Invece, mettendone un po’ su una spugna, si usa solo la quantità di cui si ha effettivamente bisogno. Bello conoscere tutti questi trucchi, vero? Adatti ai bambini ma perfetti anche per le mamme e per i papà, la cui vita sarà semplificata da questi segreti.

Redazione

Redazione